Breast anatomy, artworkLe branche laterali dei nervi intercostali dal 3° al 6° innervano la mammella in segmenti. La porzione centrale della mamella, che include il capezzolo e l’areola, riceve principalme: l’innervazione sensitiva dalle fibre antero-mediali e antero-laterali dei nervi intercostali T3, T4 e T5. L’innervazione predoi nante, comunque, è data da T4. Quando si effettua una mas plastica riduttiva, il chirurgo deve prestare attenzione a que branche in modo da preservare la sensibilità. Le branche in riori del plesso cervicale contribuiscono all’innervazione ser tiva della porzione superiore della mammella. La sensibilità capezzolo deve essere documentata prima di qualsiasi interv( to chirurgico che potrebbe ridurre la sensibilità. Lesioni intr, peratorie dei nervi segmentaci antero-mediale o antero-later possono portare a ipostesia o perdita della sensibilità. Pareste o ipersensibilità possono accompagnare la reinnervazione ci seguente alle lesioni parziali del nervo. Massaggiare la zona teressata può spesso migliorare la condizione. La porzione radiale e inferiore della mammella è innervata dalle branche dei nervi intercostali. La branca laterale cutanea del condo nervo intercostale (nervo intercostobrachiale) passa lo ralmente o perifericamente attraverso l’ascella e forma un pl so con la branca cutanea del nervo mediano e con il terzo nei intercostale. Insieme, questi nervi forniscono l’innervazic sensitiva della regione mediale del braccio. Preservarli può i volta risultare difficile nella linfoadenectomia, in quanto passano attraverso il gruppo centrale di linfonodi.